Riecco anche le intercettazioni…

La dittatura dolce continua sottotraccia. In una giornata di commemorazione nazionale, spunta la dichiarazione quasi innocua del Berlusca: “La privacy è il primo diritto. Quando alzano la cornetta del telefono, i cittadini hanno il diritto di non essere intercettati”.

Il Berlusca rimette al centro della discussione politica delle precedenze soltanto sue.
Crediamo che qualsiasi cittadino, se non ha nulla da nascondere, non teme per queste intercettazioni. Qualsiasi cittadino, tranne i politici ovviamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: