Archivio per di pietro

Il magnaccia

Posted in Citazioni with tags , , , on giugno 28, 2008 by Redazione

“Le intercettazioni che loro vogliono limitare ci fanno vedere un capo del governo che fa un lavoro più da magnaccia, impegnato a piazzare le veline che parlavano troppo”

Antonio di Pietro, 28 giugno 2008

Annunci

Chi è Landolfi

Posted in Commenti with tags , , , , , on giugno 6, 2008 by Redazione

In questi giorni alla Camera si sta discutendo soprattutto dell’Onorevole Landolfi e dei suoi strani rapporti. Di seguito Di Pietro ci consente di vedere esattamente cosa succede ma…noi ricordiamo chi è Landolfi.

Nel precedente Governo Berlusconi, subentrò a Gasparri al ministero delle Comunicazioni. Durante la campagna elettorale del 2006 l’Espresso fece presente che il Ministro Landolfi cambio la destinazione di alcuni fondi, passandoli dal Telefono Azzurro alla…sua campagna elettorale.
Da quel che sappiamo l’Espresso non su denunciato dall’Onorevole…che ci fosse qualcosa di vero?

Berlusconi Silvio, tessera numero 1816

Posted in Dati with tags , , , , , on maggio 19, 2008 by Redazione

Antonio di Pietro hadeciso di querelare il Presidente del Consiglio circa le affermazioni sulla sua laurea in giurisprudenza, puoi leggere qui:

Le due lauree di Antonio Di Pietro | 19 Maggio 2008
Questa azione ci ricorda che non abbiamo ancora pubblicato questo documento, cioè la fotocopia dell’iscrizione alla P2 del nostro Presidente.
Tessera P2

È già un classico

Posted in Dati with tags , , , on maggio 18, 2008 by Redazione

Il discorso di Antonio di Pietro sulla fiducia al Governo Berlusconi ha meno di una settimana ma è già un classico in Rete.

 

Il Nuovo – Gianni Letta

Posted in Dati with tags , , , , on maggio 13, 2008 by Redazione

Gianni Letta1994 – Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
2001 – Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio
2008 – Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio

L’8 aprile del 1993 il vicepresidente della Fininvest Comunicazioni, Gianni Letta, interrogato dal magistrato Antonio Di Pietro, ammette che nel 1988 l’allora segretario del PSDI Antonio Cariglia lo contattò alla vigilia delle elezioni europee per avere più spazio sulle reti della Fininvest e per avere dei contributi per il partito.

Letta conferma di avere versato al PSDI una somma, forse di una settantina di milioni.
Letta NON viene condannato perchè la violazione della legge sul finanziamento ai partiti era stato amnistiato fino al 1989.

Riferimenti: Wikipedia